Se fino a pochi anni fa era quasi indispensabile dotarsi di mappe cartacee (da comprare prima della partenza o acquistare in loco), per poi tirarle fuori al momento giusto, decifrarle e pianificare la “rotta” strada facendo, oggi è possibile affidarsi al sistema satellitare che non solo individua in tempo reale la nostra posizione, ma ce la mostra su una mappa digitale insieme ad un gran numero di informazioni e di possibili percorsi. Questa evoluzione ha di fatto cambiato il modo di vivere il cicloturismo. Il vantaggio di fare una uscita in bicicletta con lo smartphone è sicuramente quello di avere a portata di mano un mini computer che svolge contemporaneamente più funzioni: è cardio-frequenzimetro, altimetro, navigatore satellitare, guida per il controllo delle calorie, per guasti meccanici e molto altro.
Iniziamo col dire che l’unico limite (che possiamo facilmente aggirare) è la durata della batteria del telefono: dovremo cercare di consultare la mappa sul nostro schermo a “piccole dosi”, cercando di tenerla a mente per un po’ di tempo, fino alla successiva svolta. In realtà basterà dotarsi di una batteria aggiuntiva o un accumulatore per caricare lo smartphone via USB per risolvere il problema. Una buona idea è quella di acquistare una custodia apposita da installare sulla bici, per avere a disposizione il nostro telefono per tutte le operazioni necessarie. Di solito si installa sull’attacco manubrio ed è composta da un aggancio che rimane fissato e da una custodia rimovibile che si aggancia e sgancia in base alle esigenze: la custodia  è impermeabile, resistente al vento e al sole, e in caso di caduta ha un guscio che protegge il nostro smartphone.
E adesso entriamo nel vivo con una selezione delle migliori app da utilizzare per andare in bicicletta.
ViewRanger
Questa app (disponibile per i sistemi Android e  iOS) offre numerose funzionalità cartografiche ed è gratuita; consente di scaricare per l’uso offline i dati da una grande quantità di mappe diverse. Tutte le zone che visualizziamo sullo schermo vengono salvate nella memoria del dispositivo.
Oltre a quelle gratuite, si possono acquistare direttamente dallo shop online di ViewRanger un gran numero di mappe topografiche dettagliate e professionali per molti Paesi (soprattutto europei).
Runtastic Mountain Bike (disponibile per i sistemi Android e  iOS)
Grazie a questa applicazione è possibile avere sempre a propria disposizione informazioni riguardo le proprie attività in bici: velocità, altitudine, ritmo di salita e molto altro ancora. Runtastic permette di registrare le proprie uscite, riportando tempistiche di percorrenza (divise chilometro per chilometro) e tutti i dati utili per valutare i propri progressi. Inoltre c’è la possibilità di avere una voce guida che, ogni chilometro, segnali le tempistiche di percorrenza e la velocità media, per essere informati in tempo reale senza dover smanettare sul telefono ma occupandosi soltanto della strada.
Strava (disponibile per i sistemi Android e  iOS)
Questa app rappresenta per alcuni versi una vera rivoluzione per il mondo del ciclismo, poiché ha creato una propria comunity mondiale di appassionati di bici. Infatti sul portale di Strava è possibile iscriversi a delle sfide lanciate da altri ciclisti, visualizzare le uscite di amici o di ciclisti professionisti (molti pro biker usano Strava regolarmente), per provare ad emularne le gesta. Inoltre il tragitto percorso viene suddiviso in vari segmenti e vengono stilate classifiche in base alle tempistiche di percorrenza. Si possono postare inoltre foto e collegarsi ai social network. Strava è un’ottima app per monitorare la propria attività, tenere il conto dei chilometri percorsi e valutare il proprio rendimento e divertirsi nelle sfide.
La panoramiche delle principali app si conclude con le seguente proposte che vi indichiamo:
Mobike: è dedicata principalmente a tutti coloro che in città girano con la bici, infatti tiene informati per eventuali traffici, dove parcheggiare la bici e molto altro.
Bike Repair: è la app che permette d’imparare (attraverso spiegazioni step by step con foto) le più comuni revisioni e manutenzioni da fare su una bicicletta: se la bici ha problemi per quanto riguarda la catena, il cambio e così via, ci pensa quest’app a fornire le informazioni su come ripararla, spiegando passo per passo come fare.   
Uno degli aspetti più importanti della pratica del ciclismo è quello di mantenere monitorato il lavoro del cuore. Infatti il numero dei battiti rilevato (minimo, massimo, a riposo…) può essere inserito in apposite formule per calcolare le soglie di lavoro e quindi calibrare l’allenamento dedicato.
Runtastic heart permette di rilevare la frequenza del proprio cuore senza utilizzare una fascia da cardiofrequenzimetro apposita, bensì appoggiando l’indice sulla lente della fotocamera. Le rilevazioni saranno precise e verranno stilati grafici e storici.
A questo punto non ci resta che scaricare le migliori app sul nostro telefono e partire!